Cgil in piazza a Roma il 17 giugno

Cgil in piazza a Roma il 17 giugno

1 giugno

Manifestazione in piazza San Giovanni contro i nuovi voucher
Firma l'appello 'Schiaffo alla democrazia'

"Rispetto! Per il lavoro, per la democrazia, per la costituzione". Con queste parole la Cgil scende in piazza sabato 17 giugno, a Roma, con una manifestazione nazionale contro la reintroduzione dei voucher. Due cortei partiranno, rispettivamente da piazzale Ostiense e da piazza della Repubblica, con concentramento previsto per le ore 9, per poi ritrovarsi dalle 12 in poi in piazza San Giovanni, in attesa delle conclusioni affidate al segretario generale Susanna Camusso.
In parallelo la Cgil ha in queste ore lanciato un appello - "Schiaffo alla democrazia - in difesa della democrazia e dalla parte del lavoro" (per sottoscriverlo cliccare qui: www.schiaffoallademocrazia.it).

La manifestazione si è resa necessaria dopo che il governo, lo scorso 27 maggio, ha reintrodotto nel nostro ordinamento i voucher con un emendamento alla manovra dopo averli cancellati in vista del referendum che si sarebbe dovuto tenere il 28 maggio.

"Il 17 giugno la Cgil torna in piazza per una grande manifestazione nazionale in piazza San Giovanni a Roma - ha commentato il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti sul suo profilo Facebook - e non potrebbe essere altrimenti visto quello che sta succedendo sui voucher. Un Parlamento e un governo responsabili avrebbero aperto un confronto serio con i sindacati. Questo confronto invece non c'è stato".

"Ora la toppa è peggiore del buco - ha continuato Pedretti - e a precarietà si sta aggiungendo altra precarietà. Così non va bene. Per questo i pensionati della Cgil come sempre saranno al fianco dei lavoratori e parteciperanno in massa alla manifestazione del 17 giugno".

DIPARTIMENTO
organizzazione

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

L’Inps aveva ipotizzato che ad accedere alla pensione di cittadinanza sarebbero state 250 mila famiglie, il Ministro del lavoro Luigi Di Maio ne aveva annunciate 500 mila: non sarà così, saranno molte meno. I paletti per accedere all’integrazione sono molto più rigidi di quelli propagandati e sostan…
→ Continua la lettura

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

Ciao Tina, staffetta partigiana

Ci ha lasciati oggi Tina Costa. Classe 1925 e antifascista fin dalla nascita. Coraggiosa staffetta partigiana ha rischiato la propria vita per consegnare borse, aiuti e viveri ai combattenti della Linea Gotica. Tina ha portato avanti con straordinario impegno la sua militanza politica e…
→ Continua la lettura

Ciao Tina, staffetta partigiana