I pensionati non dovranno restituire lo 0,1% della rivalutazione ricevuta nel 2015

I pensionati non dovranno restituire lo 0,1% della rivalutazione ricevuta nel 2015

9 febbraio

I pensionati non dovranno restituire lo 0,1% della rivalutazione ricevuta nel 2015. Il governo infatti ha presentato in Commissione Affari costituzionali del Senato un emendamento al decreto Milleproroghe con cui congela e fa slittare all'anno prossimo la restituzione di queste somme.
Questo il testo dell'emendamento: "All'articolo 1, comma 288, della legge n. 208 del 28 dicembre 2015, le parole: "in sede di rivalutazione delle pensioni per l'anno 2016" sono sostituite dalle seguenti: "in sede di rivalutazione delle pensioni per l'anno 2017".

Pur trattandosi di pochi euro avevamo chiesto al governo di intervenire per evitare un ulteriore danno per milioni di pensionati.
"I pensionati non dovranno quindi restituire nulla", riferisce il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti su Facebook. "Un altro problema è stato risolto. Bene".

DIPARTIMENTO
previdenza

Un grande popolo che chiede risposte

Sabato 9 febbraio centinaia di migliaia di persone hanno letteralmente invaso le vie del centro di Roma per partecipare alla manifestazione #FuturoalLavoro indetta da Cgil, Cisl e Uil. Pensionati, lavoratori e giovani sono arrivati da tutta Italia con ogni mezzo a disposizione e hanno riempito…
→ Continua la lettura

Un grande popolo che chiede risposte

Pedretti: Risposte vere e non slogan. Il 9 febbraio tutti in piazza a Roma

Fervono i preparativi per la manifestazione di Cgil, Cisl e Uil #FuturoalLavoro prevista per sabato 9 febbraio. Decine di migliaia di pensionati e di pensionate da tutta Italia saranno in piazza San Giovanni a Roma per protestare contro la manovra economica presentata dal governo ma anche per…
→ Continua la lettura

Pedretti: Risposte vere e non slogan. Il 9 febbraio tutti in piazza a Roma