Restiamo in campo. Il 14 novembre l'assemblea nazionale dei volontari antimafia

Restiamo in campo. Il 14 novembre l'assemblea nazionale dei volontari antimafia

14 novembre

Si è tenuta oggi, 14 novembre, a Roma (Centro Congressi Frentani, dalle ore 9.30) l'Assemblea nazionale dei volontari e delle volontarie antimafia.

Centinaia di pensionati e di giovani studenti sono impegnati ogni estate nei campi e nei laboratori promossi dallo Spi-Cgil insieme ad Arci, Libera, Cgil, Flai-Cgil, Rete degli studenti e Udu - Unione degli unversitari.

Questa assemblea è dedicata a tutti loro e allo straordinario impegno che mettono, anno dopo anno, nella lotta alla mafia e all'illegalità.

La giornata è stata aperta dall'intervento del Segretario nazionale Spi-Cgil Lucia Rossi, a cui è seguito un dibattito che ha visto la partecipazione del Presidente dell'Arci Francesca Chiavacci, del Segretario generale della Flai-Cgil Ivana Galli, del portavoce della Rete degli studenti Giammarco Manfreda, del Segretario nazionale Cgil Giuseppe Massafra e del referente nazionale dei campi di Libera Claudio Siciliano. Sono poi stati chiamati a salire sul palco e a intervenire alcuni dei volontari e delle volontarie da tutta Italia che hanno partecipato quest'estate a campi e laboratori. A chiudere l'Assemblea l'intervento del Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti.

I lavori della giornata saranno trasmessi in diretta da RadioArticolo1 sul sito www.radioarticolo1.it.

Guarda la galleria fotografica della giornata

DIPARTIMENTO
politiche sociali e di genere

Al via mobilitazione dei pensionati, il 1 giugno manifestazione a Roma

Tre grandi assemblee per il prossimo 9 maggio a Padova, Roma e Napoli e una manifestazione nazionale il 1° giugno in piazza del Popolo a Roma. I Sindacati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil annunciano l'avvio della mobilitazione dei pensionati per protestare contro la totale mancanza di attenzione nei …
→ Continua la lettura

Al via mobilitazione dei pensionati, il 1 giugno manifestazione a Roma

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

L’Inps aveva ipotizzato che ad accedere alla pensione di cittadinanza sarebbero state 250 mila famiglie, il Ministro del lavoro Luigi Di Maio ne aveva annunciate 500 mila: non sarà così, saranno molte meno. I paletti per accedere all’integrazione sono molto più rigidi di quelli propagandati e sostan…
→ Continua la lettura

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi