Un grande popolo che chiede risposte

Un grande popolo che chiede risposte

11 febbraio

Sabato 9 febbraio centinaia di migliaia di persone hanno letteralmente invaso le vie del centro di Roma per partecipare alla manifestazione #FuturoalLavoro indetta da Cgil, Cisl e Uil.
Pensionati, lavoratori e giovani sono arrivati da tutta Italia con ogni mezzo a disposizione e hanno riempito piazza San Giovanni in ogni ordine di posto.

È stata una giornata importante, molto partecipata e carica di significati.
I Sindacati hanno chiesto a gran voce al governo di aprire un confronto serio e di merito sul futuro del paese, contestando le misure finora adottate considerate del tutto insufficienti.
A suggellare una ritrovata unità sindacale i pensionati di Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di sfilare insieme portando in piazza rivendicazioni comuni sulle pensioni, sul lavoro dei giovani, sullo sviluppo, sul contrasto alla povertà e sulla non autosufficienza.

"A manifestare - ha detto il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti - è stato un grande popolo che merita ascolto, risposte e un vero cambiamento. Teniamoci pronti perché se le cose non cambiano dovremo continuare a farci sentire".
Dal governo non sono infatti arrivati segni di attenzione nei confronti della manifestazione. Anzi, in più di una occasione da parte di alcuni membri della maggioranza sono arrivati messaggi di insofferenza e attacchi pretestuosi e insopportabili (davvero stucchevole la polemica sui panini pagati ai manifestanti e il commento di Beppe Grillo che li ha definiti delle "madamin travestiti").

Guarda la galleria fotografica

DIPARTIMENTO
organizzazione

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

L’Inps aveva ipotizzato che ad accedere alla pensione di cittadinanza sarebbero state 250 mila famiglie, il Ministro del lavoro Luigi Di Maio ne aveva annunciate 500 mila: non sarà così, saranno molte meno. I paletti per accedere all’integrazione sono molto più rigidi di quelli propagandati e sostan…
→ Continua la lettura

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

Ciao Tina, staffetta partigiana

Ci ha lasciati oggi Tina Costa. Classe 1925 e antifascista fin dalla nascita. Coraggiosa staffetta partigiana ha rischiato la propria vita per consegnare borse, aiuti e viveri ai combattenti della Linea Gotica. Tina ha portato avanti con straordinario impegno la sua militanza politica e…
→ Continua la lettura

Ciao Tina, staffetta partigiana