Via i voucher? Meglio cambiarli. No al sindacato agitatore politico.

Via i voucher? Meglio cambiarli. No al sindacato agitatore politico.

14 gennaio

Intervista a Ivan Pedretti sul Corriere della Sera

"I voucher? Meglio cambiarli. Il referendum diventa superfluo se c’è una correzione radicale, se i voucher potranno essere usati solo per studenti, pensionati e disoccupati. Come abbiamo fatto noi. Sono convinto che una modifica del genere convincerebbe tutto il sindacato. Concentriamoci su questo: prima di arrivare alle urne c’è lo spazio per migliorare le cose. Noi non siamo quelli di “al voto, al voto”. Lo ha detto il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti in un’intervista al Corriere della Sera.
Pedretti è poi intervenuto sull’utilizzo dei voucher per alcuni pensionati che operano saltuariamente per il sindacato: “Abbiamo rispettato la legge e anche la linea della Cgil. Li abbiamo usati per consentire ai volontari di tenere aperte le sedi Cgil, in modo che il sindacato potesse fare il suo mestiere, ascoltare i lavoratori. Cosa dovevamo fare, pagarli in nero? La legge la rispettiamo, noi”.

Qui l’intervista integrale

DIPARTIMENTO
organizzazione

DIPARTIMENTO
previdenza

Il 47% degli anziani è a rischio o in povertà energetica

Essere "poveri energetici" o rischiare seriamente di diventarlo con forti difficoltà ad acquistare servizi minimi come elettricità e acqua calda e a riscaldare o raffreddare correttamente le proprie abitazioni.A vivere in questa condizione è il 47% degli anziani, intervistati nell'ambito di…
→ Continua la lettura

Il 47% degli anziani è a rischio o in povertà energetica

Sempre più a rischio l’assistenza per gli anziani di domani

Cresce il numero di anziani bisognosi di cure, ma diminuisce il numero dei caregiver famigliari, soprattutto le donne. Gli anziani del futuro avranno pensioni più basse e questo inciderà sul mercato privato di cura. Una situazione che potrà compromettere seriamente il futuro dell’assistenza domi…
→ Continua la lettura

Sempre più a rischio l’assistenza per gli anziani di domani